Come nasce PostaTiAmo?

PostaTiAmo nasce durante una cena.

Il nome è stato un gesto spontaneo, senza pensare, è bastato ascoltare il mio cuore. Desidero raccontare storie, aneddoti ed episodi del nostro paese e dedicare questo blog a tutte le persone che mi hanno accompagnato in questi 40 anni di vita nella nostra amata Posta...a loro insaputa sono dei personaggi in un'avventura meravigliosa.

GianMarco Danna

Cerca nel blog

giovedì 15 giugno 2017

Il Piccolo Principe

"Gli adulti da soli non capiscono niente, ed è stancante per i bambini dover sempre spiegare tutto"

"Il Piccolo Principe", libro scritto da Antoine de Saint-Exupéry, è un testo molto profondo che si sofferma a far pensare il lettore sull’importanza dell’amicizia.
Lo stesso scrittore infatti lo ha dedicato al suo miglior amico.

La trama in sé è molto semplice (non dimentichiamoci infatti che è un libro per bambin)i: un aviatore si perde nel deserto del Sahara a causa di un guasto al suo aeroplano. 
Qui incontra il nostro protagonista, il Piccolo Principe.
Il "bambino dai capelli d'oro" racconta la sua storia e di come, durante il viaggio dal suo pianeta, conobbe molti individui:
• Un Re al quale piaceva dare ordini ai suoi sudditi nonostante vivesse da solo sul suo minuscolo pianeta.
• Un vanitoso che chiedeva di essere adulato.
• Un ubriacone che beveva per dimenticare la vergogna che provava mentre beveva
• Un uomo d’affari che passava le sue giornate a contare le stelle.
• Un lampionaio che doveva accendere il lampione ogni minuto a causa delle piccole dimensioni del pianeta in cui vive.
• Un geografo che non sqpeva come fosse  fatto il suo pianeta.
Sarà proprio quest’ultimo a consigliargli di dirigersi verso la terra dove il Principe incontrerà il nostro aviatore.

Tutte le tematiche che vengono trattate nelle poche pagine del libro sono da cogliere appieno, dall'avere cura di una rosa unica nel suo genere al tenere duro nell’arido deserto.
Inoltre sempre parlando dell’amicizia, alcune pagine sono dedicate al rapporto fra il Principino ed una volpe che incontra, la quale gli chiede di essere addomesticata, così da poter stabilire un forte legame con il suo “padrone”.
La volpe tuttavia non aveva pensato che per tutte le cose belle, ce ne sono altrettante brutte…infatti quando fu il momento di salutarsi, il povero animale provò una grande tristezza. 

Secondo la mia opinione è un libro da leggere tutto di un fiato proprio come ho fatto io e di non perdersi nessun particolare in modo da cogliere appieno la profondità di questo racconto.

                   FRANCESCO CIANCAGLIONI



Nessun commento:

Posta un commento